La nuova raccolta punti propone un magnifico set di piatti, completo di coppa e sottopiatto: un'occasione imperdibile per rendere speciale la tavola delle feste!

Per le prossime festività vuoi rendere speciale la tua tavola?

La Cooperazione di consumo, con la nuova raccolta punti "Colleziona il gusto", ti dà la possibilità di collezionare splendidi set di piatti, completi di coppa e sottopiatto.

Quando?

Dal 20 novembre 2015 al 21 febbraio 2016.

Dove?

Nei negozi Famiglia Cooperativa e Coop Trentino aderenti all'iniziativa.

Come?

Ogni 10,00 € di spesa ricevi un bollino.

Se sei Socio, hai un'opportunità in più: ti basteranno meno punti, caricati direttamente sulla tua Carta In Cooperazione, per ottenere gli stessi premi.

E per chi diventa Socio durante la raccolta punti?

Se diventi Socio dal 20 novembre 2015 al 21 febbraio 2016, ti sarà consegnato un coupon che ti darà diritto a 20 punti come «omaggio di benvenuto». Un ottimo motivo per farsi Socio!

Quali sono i premi?

Sono i bellissimi piatti piani, fondi e da dessert in finissima porcellana e il sottopiatto e la coppa in vetro pressato lavorato a mano. Sfoglia la galleria immagini per vederli tutti!

Quanti punti servono?

Set 2 piatti piani Ø cm 27: 12 bollini (10 punti per i Soci) + 3,50 €

Set 2 piatti fondi Ø cm 23: 10 bollini (8 punti per i Soci) + 3,50 €

Set 2 piatti dessert Ø cm 21: 8 bollini (6 punti per i Soci) + 3,50 €

Sottopiatto Ø cm 34: 20 bollini (16 punti per i Soci) + 8,00 €

Coppa grande Ø cm 30: 28 bollini (24 punti per i Soci) + 9,00 €

Per completare più velocemente la raccolta?

In negozio troverai tanti prodotti, segnalati a scaffale, che ti consentiranno di ricevere punti in più.

E le opportunità non finiscono qui!

Sarà infatti possibile raccogliere 50 bollini da trasformare in un Buono scuola da 500 punti, valido da marzo 2016 (quando partirà la seconda edizione di "Cari Soci fate i buoni... scuola!") che consentirà alla tua scuola di ottenere gratuitamente materiale didattico (scopri come su www.incooperazioneperlascuola.it).

Cosa aspetti? Parti subito con la raccolta e rendi speciale la tua tavola con i piatti di "Colleziona il gusto!"

È un'iniziativa promossa da SAIT soc. coop. Consorzio delle Cooperative di Consumo Trentine con sede in via Innsbruck 2, a Trento, valida in tutti i supermercati che espongono il materiale promozionale. Regolamento disponibile nei negozi aderenti.

 

 

25/11/2015

Visita il negozio ristrutturato, scoprirai tante sorprese e nuovi servizi per la tua spesa.

La Famiglia Cooperativa di Sardagna ha una vesta tutta nuova: il negozio infatti è stato ristrutturato per offrire un'accoglienza migliore e un servizio ancora più efficiente. Tante le novità, come il pane a libero servizio, la vendita di combustibili, il distributore di bevande calde, l'ampliamento del reparto ortofrutta, la vendita dei quotidiani locali.

L'assortimento è ancora più accurato, con una vasta scelta di prodotti a marchio Coop che garantiscono eccellenza e qualità, sostenibilità e sicurezza ad un giusto prezzo.

L'inaugurazione è prevista per mercoledì 25 novembre alle 18.00 con il taglio del nastro e il brindisi. Per l'occasione sono state proposte alcune offerte interessanti dal 26 al 28 novembre: una bella opportunità per fare il pieno di convenienza e qualità. Puoi scoprirle sfogliando questo volantino:

La ristrutturazione di Sardagna segue, di pochi giorni, quella realizzata a Sprè: si inserisce quindi in un percorso di miglioramento della rete dei piccoli negozi della Famiglia Cooperativa di Povo. Attraverso queste azioni concrete e importanti la Cooperativa dimostra l’impegno verso la propria comunità.

Ti aspettiamo a Sardagna.

Buona spesa!

Presentato il  "Rapporto Coop 2015"
Anteprima digitale sul nuovo sit
www.rapportocoop.it
 

Una ripresa lenta e anomala ma pur sempre ripresa. E un Paese che torna se non altro a camminare (per correre ci vorrà ancora tempo e il protrarsi di condizioni favorevoli). La recessione è finita, è costata lacrime e sangue alle famiglie italiane che hanno lasciato sul piatto dal 2007 a oggi 122 miliardi di euro (47 miliardi di minori risparmi e ben 75 miliardi di minori consumi). Ma più che la variazione seppur minima di segno positivo del Pil con cui si è aperto il 2015 (la crescita della nostra economia attesa per fine anno è di un +0,7%)  è il sentiment degli italiani a essere cambiato. La felicità è di casa nel Nord Europa tuttavia gli italiani, al pari di tedeschi e francesi e prima degli spagnoli (che peraltro hanno l'economia più in crescita), mostrano buoni livelli di soddisfazione per la propria qualità della vita e il 52% delle persone (era il 41% appena un anno fa) considera invariata o addirittura migliorata la propria situazione.   
 
 
 
 
Puoi anche consultare e leggere la versione integrale su 
- See more at: http://www.e-coop.it/web/guest/r/categoriespage/-/articlelistr/r_byartid/39429127/anteprima-digitale-del--rapporto-coop-2015-?title=Rapporto+Coop+2015#sthash.933XoB1x.dpuf

Presentato il  "Rapporto Coop 2015"
Anteprima digitale sul nuovo sit
www.rapportocoop.it
 

Una ripresa lenta e anomala ma pur sempre ripresa. E un Paese che torna se non altro a camminare (per correre ci vorrà ancora tempo e il protrarsi di condizioni favorevoli). La recessione è finita, è costata lacrime e sangue alle famiglie italiane che hanno lasciato sul piatto dal 2007 a oggi 122 miliardi di euro (47 miliardi di minori risparmi e ben 75 miliardi di minori consumi). Ma più che la variazione seppur minima di segno positivo del Pil con cui si è aperto il 2015 (la crescita della nostra economia attesa per fine anno è di un +0,7%)  è il sentiment degli italiani a essere cambiato. La felicità è di casa nel Nord Europa tuttavia gli italiani, al pari di tedeschi e francesi e prima degli spagnoli (che peraltro hanno l'economia più in crescita), mostrano buoni livelli di soddisfazione per la propria qualità della vita e il 52% delle persone (era il 41% appena un anno fa) considera invariata o addirittura migliorata la propria situazione.   
 
 
 
 
Puoi anche consultare e leggere la versione integrale su 
- See more at: http://www.e-coop.it/web/guest/r/categoriespage/-/articlelistr/r_byartid/39429127/anteprima-digitale-del--rapporto-coop-2015-?title=Rapporto+Coop+2015#sthash.933XoB1x.dpuf

Presentato il  "Rapporto Coop 2015"
Anteprima digitale sul nuovo sit
www.rapportocoop.it
 

Una ripresa lenta e anomala ma pur sempre ripresa. E un Paese che torna se non altro a camminare (per correre ci vorrà ancora tempo e il protrarsi di condizioni favorevoli). La recessione è finita, è costata lacrime e sangue alle famiglie italiane che hanno lasciato sul piatto dal 2007 a oggi 122 miliardi di euro (47 miliardi di minori risparmi e ben 75 miliardi di minori consumi). Ma più che la variazione seppur minima di segno positivo del Pil con cui si è aperto il 2015 (la crescita della nostra economia attesa per fine anno è di un +0,7%)  è il sentiment degli italiani a essere cambiato. La felicità è di casa nel Nord Europa tuttavia gli italiani, al pari di tedeschi e francesi e prima degli spagnoli (che peraltro hanno l'economia più in crescita), mostrano buoni livelli di soddisfazione per la propria qualità della vita e il 52% delle persone (era il 41% appena un anno fa) considera invariata o addirittura migliorata la propria situazione.   
 
 
 
 
Puoi anche consultare e leggere la versione integrale su 
- See more at: http://www.e-coop.it/web/guest/r/categoriespage/-/articlelistr/r_byartid/39429127/anteprima-digitale-del--rapporto-coop-2015-?title=Rapporto+Coop+2015#sthash.933XoB1x.dpuf
Una ripresa lenta e anomala ma pur sempre ripresa. E un Paese che torna se non altro a camminare (per correre ci vorrà ancora tempo e il protrarsi di condizioni favorevoli). La recessione è finita, è costata lacrime e sangue alle famiglie italiane che hanno lasciato sul piatto dal 2007 a oggi 122 miliardi di euro (47 miliardi di minori risparmi e ben 75 miliardi di minori consumi). Ma più che la variazione seppur minima di segno positivo del Pil con cui si è aperto il 2015 (la crescita della nostra economia attesa per fine anno è di un +0,7%)  è il sentiment degli italiani a essere cambiato. La felicità è di casa nel Nord Europa tuttavia gli italiani, al pari di tedeschi e francesi e prima degli spagnoli (che peraltro hanno l'economia più in crescita), mostrano buoni livelli di soddisfazione per la propria qualità della vita e il 52% delle persone (era il 41% appena un anno fa) considera invariata o addirittura migliorata la propria situazione.    - See more at: http://www.e-coop.it/web/guest/r/categoriespage/-/articlelistr/r_byartid/39429127/anteprima-digitale-del--rapporto-coop-2015-?title=Rapporto+Coop+2015#sthash.933XoB1x.dpuf

CLICCA QUI per l'articolo completo

 

La mostra Il cibo conta!, al Muse di Trento fino al 17 gennaio 2016, offre una chiave di lettura alla grande domanda su cui si è basato Expo Milano 2015: È possibile assicurare a tutta l’umanità un’alimentazione buona, sana, sufficiente e sostenibile?

 

 

IL PERCORSO DELLA MOSTRA

Promuovere e valorizzare la famiglia, in particolare quella con figli. Qualificare il territorio trentino in modo che diventi accogliente e attrattivo per le famiglie grazie alla presenza, solo per fare qualche esempio, di spazi per i bambini, punti allattamento, politiche che facilitino la conciliazione tra impegni familiari e lavoro.
Sono questi i principali obiettivi del “Distretto Famiglia”, frutto di un patto che sarà presto sottoscritto tra il Comune di Trento (è di stamattina il via libera della Giunta), la Provincia attraverso l'Agenzia per la famiglia, la Cooperativa sociale Kaleidoscopio, la Fondazione Bruno Kessler, la Famiglia Cooperativa di Povo e l'Asps Margherita Grazioli.