Trofie al pesto di basilico

Il sapore della Liguria a casa tua!

Le trofie al pesto sono un piatto classico della cucina ligure, una vera delizia per i buongustai. Il segreto di questa prelibatezza risiede nel pesto fatto in casa, un condimento fragrante e cremoso che esalta il sapore unico della pasta fresca. Preparare il pesto di basilico da zero richiede solo pochi ingredienti di qualità e un po’ di amore per la cucina tradizionale. Se vuoi portare sulla tua tavola un pezzo di Liguria, segui questa ricetta passo dopo passo.

Il pesto di basilico: il cuore delle trofie al pesto Il pesto di basilico è l’elemento distintivo delle trofie al pesto e richiede solo pochi ingredienti di alta qualità. Per preparare il pesto fatto in casa, avrai bisogno di:

  • 2 mazzi di basilico fresco: assicurati di selezionare foglie verdi e profumate, evitando quelle ingiallite o appassite.
  • 50 grammi di parmigiano grattugiato: utilizza parmigiano di buona qualità per garantire un sapore intenso.
  • 25 grammi di pecorino grattugiato: il pecorino dona al pesto una nota di piccantezza.
  • 2 spicchi di aglio: rimuovi l’anima centrale per evitare un sapore eccessivamente pungente.
  • 30 grammi di pinoli: tostali leggermente in padella per accentuare il loro aroma.
  • 100 ml di olio extravergine d’oliva: preferisci un olio di oliva di alta qualità per ottenere un sapore ricco e fruttato.
  • Sale q.b.: aggiungi solo quanto necessario, considerando che il formaggio contribuisce già a una certa sapidità.

1. Preparazione del basilico Inizia lavando accuratamente i mazzi di basilico e asciugali con delicatezza utilizzando un canovaccio o un tovagliolo. Rimuovi foglie ingiallite o danneggiate, concentrandoti sulle foglie più fresche e aromatiche.

2. Creazione del pesto Sbuccia gli spicchi di aglio e rimuovi l’anima centrale per evitare un sapore troppo forte. Metti nel mixer o nel mortaio il basilico, l’aglio, il parmigiano grattugiato, il pecorino grattugiato e i pinoli. Aggiungi un pizzico di sale per esaltare i sapori.

3. Frullare o pestare con cura Se utilizzi un mixer, frulla a velocità media, facendo brevi pause per evitare il surriscaldamento degli ingredienti. Se preferisci un approccio più tradizionale, utilizza un mortaio e pestalo fino a ottenere una pasta liscia.

4. Aggiunta dell’olio extravergine d’oliva Continua a lavorare gli ingredienti nel mixer o nel mortaio, aggiungendo gradualmente l’olio extravergine d’oliva. Questo conferirà al pesto una consistenza cremosa e una nota di fruttato. Assicurati di incorporare bene l’olio per ottenere un condimento omogeneo.

5. Aggiustare il sapore Assaggia il pesto e, se necessario, aggiusta il sapore con un po’ di sale. Ricorda che il parmigiano e il pecorino sono già salati, quindi fai attenzione a non esagerare. Se preferisci un pesto più intenso, puoi aggiungere un po’ più di parmigiano o basilico fresco.

6. Utilizzo del pesto Una volta che il pesto è pronto, puoi utilizzarlo immediatamente per condire le tue trofie appena cotte e ben scolate. Assicurati di mescolare bene la pasta con il pesto per garantire una distribuzione uniforme del condimento.

Preparare le trofie al pesto fatto in casa è un’esperienza culinaria che ti permetterà di gustare i sapori autentici della Liguria.

  window.dataLayer = window.dataLayer || [];   function gtag(){dataLayer.push(arguments);}   gtag('js', new Date());   gtag('config', 'G-DV8D5P9KYF');